header

menu rachelina

menu impegni umanitari

menu progetti scuola

menu stampa

newsletter gennaio2017-1“I giovani sono come le rondini, portano sempre la Primavera” diceva Giorgio La Pira, è con questa frase che si chiude uno degli articoli della prima newsletter del nuovo anno.

I giovani che ad ogni latitudine chiedono di sognare, di volare, verso un futuro costruito su quei valori che ovunque nel mondo corrispondono alle parole di democrazia, libertà, giustizia, dignità, fratellanza.
Un nuovo anno, una nuova pagina, di un libro che la Fondazione Rachelina Ambrosini scrive da quarantaquattro anni, con la consapevolezza che il futuro di tutti è dato dalla qualità del tempo che dedichiamo all’ascolto dei nostri ragazzi. Prevenzione, accoglienza, partecipazione, sono le tre parole che nel linguaggio comune di ogni giorno sono sulla bocca di tutti, in un mondo dove avanza la paura del prossimo.
Noi andiamo incontro e continuiamo a costruire relazioni, perché solo attraverso il ponte del sorriso, della parola, dell’azione condivisa, possiamo pensare ad un futuro più sereno per tutti. 

Buon Anno
 Tommaso Maria Ferri

Leggi la newsletter

Aprile 2015-1

Sentivamo delle piccole voci, e poi, ecco saltar fuori, un bambino, una bambina, e ancora una bambina, un bambino, e poi un altro ancora. La conta di una carica che è arrivata al numero 42. Quarantadue pulcini sporchi di bambino, 42 bambini con un nome e un numero la loro età. Tutti scalzi, tutti leggeri, perché mancanti di una grande assenza non sono figli, sono solo dei bambini. La famiglia si è ingrandita, ognuno si è privato di qualcosa, tranne delle scarpe, il tesoro più prezioso per chi vive qui. Lavati, puliti, a tavola e poi stanchi tutti giù per terra per quello che non è un gioco ma un giaciglio al coperto.

Siamo qui con la mano tesa.

Abbiamo urgente bisogno di reperire fondi per i 42 bambini orfani, attualmente accolti presso la nostra casa nelle Filippine, per acquistare reti, materassi, cuscini, lenzuola, asciugamani, pigiami, indumenti intimi, abbigliamento per bambini con cambio, sandali e/o scarpette da ginnastica. L’età dei bambini varia dai 5 ai 10 anni, e sono arrivati nella settimana di Pasqua. Al momento sono curati dalle suore missionarie presenti sul territorio. Avranno bisogno tutti di una visita medica e il necessario per andare a scuola. La spesa prevista non la conosciamo data la straordinaria circostanza. Il di più, magari raccolto, servirà ad acquistare un gioco per ogni bambino, per la dispensa alimentare, nonché ad eventuali cure mediche. 

Grazie

FONDAZIONE RACHELINA AMBROSINI
Banca Prossima / Intesa San Paolo IBAN:
IT04 N033 5901 6001 0000 0010 633
Conto corrente postale 40644528

5x1000 cf. 92021150641

Newsletter di aprile

scuola ostetricheInaugurata la Scuola per Ostetriche ed Infermiere in Sud Sudan

Il progetto missionario “Sud Sudan – Prima le Mamme e i Bambini” presentato a Salerno nel dicembre dello scorso anno, dalla Fondazione Rachelina Ambrosini di Venticano, insieme alla Parrocchia di San Demetrio Martire di Salerno, ha visto la luce il 13 settembre. L’impegnativo intervento, ha consentito la realizzazione di una Scuola per la formazione di Ostetriche ed Infermiere nella Contea di Lui, affidata al team italiano dei Medici con l’Africa Cuamm, già presenti nell’adiacente ospedale.

 

Leggi tutto...

aiutiamo le bambine della Nigeria
E' sempre stato questo il nostro motto, dare voce a chi non ha voce. E pensavamo di aver conosciuto con l'esperienza in Darfur le profondità oscure di una Terra che non gira per tutti allo stesso modo. La sorpresa doveva arrivarci dalla Nigeria. Saltare in aria e tutti zitti. E noi, i primi a parlarne, allertati da messaggi che non potevamo lontanamente immaginare essere purtroppo veri.
I bambini a dieci anni dovrebbero stare a scuola. In Nigeria, le bambine di 10 anni sono imbottite di esplosivo e fatte saltare in aria. L’opinione pubblica internazionale, le organizzazioni umanitarie, i mass media con grandissimo ritardo provano solo da poche ore a farsi sentire. Ma quando si decideranno ad intervenire sui governanti locali e soprattutto alzare la voce con i “potenti del mondo”? A che ora ci vergogniamo di questo scandalo mondiale? L’ebola fa meno male. La malvagità del virus "Boko Haram" genera solo violenza che può diventare incontrollabile.
Ci chiedono aiuto da li e stiamo provando a capire da dove intervenire. Abbiamo bisogno del Vostro aiuto, fisico e materiale. 
In allegato la newsletter, la prima dell'anno. I bambini che vedete sorridono alla nostra presenza, ci vedono con i loro occhi, quelli dell'amore, proviamo a conservare la loro innocenza.
Tommaso Maria Ferri 

Leggi le news...

Template Settings

Color

For each color, the params below will give default values
Blue Red Oranges Green Purple Pink

Body

Background Color
Text Color

Header

Background Color

Footer

Select menu
Google Font
Body Font-size
Body Font-family
Direction

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per offrire ai visitatori un servizio e un'esperienza migliori. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie